Riesling “Dom” 2016, la fresca eleganza della Mosella

E’ tempo di tornare a percorrere i gustosi sentieri del vino. Siamo nell’ultima decade di luglio e l’afa che la caratterizza, malgrado i temporali di queste ultime ore, ci consegna un suggerimento semplice: assaggiare vini freschi e invitanti.

Da un po’ di tempo, ci siamo posizionati sui bianchi ritenendo che, in generale, riescano a soddisfare meglio le esigenze del periodo. Presto cambieremo rotta, ma oggi è ancora un bianco che vi proponiamo.

Dopo una serie di incursioni nelle regioni del Nord Italia e in Francia, abbiamo deciso di rivolgere calici e papille gustative verso la Germania, terra di grandi bianchi dalle caratteristiche uniche ed inimitabili. Ad essere precisi, facciamo tappa nella Valle della Mosella, nella parte sudoccidentale del Paese, per degustare il vino principe della regione, il Riesling. Si tratta del Dom 2016 della Cantina Episcopale di Treviri (BischöflicheWeingüter Trier), storica realtà del territorio famosa per i suoi prodotti delicati ed eleganti.

Il colore è giallo paglierino vivace. Al naso regala interessanti note di agrumi, mela verde e fiori di campo oltre ad intriganti elementi minerali. In bocca è fresco e pulito. Notevole l’acidità che si scioglie in una leggera sensazione balsamica, fino ad offrire un finale di grande eleganza in cui il frutto torna a farsi insistentemente avanti. E’ un nettare da bere sul momento, ma che, come molti altri Riesling provenienti da quella zona, può reggere un discreto invecchiamento, facendo emergere interessanti note idrocarburiche.

Vino che ben si presta ad accompagnare un veloce aperitivo serale, ma anche in grado di supportare pranzi a base di pesce, carni bianche e verdure grigliate. Da provare certamente su salumi e formaggi poco stagionati e non eccessivamente speziati.

Il prezzo è di circa 13 euro. Si tratta di una cifra assolutamente alla portata, per un prodotto affidabile e che, molto probabilmente, incontrerà il favore di tutti i commensali. Provatelo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *