Vino, cibo e musica: un assaggio del Bel Paese all’Italian Festival di Cape Town

Pedro Estrada Belli e Roberto Bottega si fanno ambasciatori dell’enogastronomia italiana con il rinomato evento sudafricano dal titolo “Italian Festival”. Sabato 3 e domenica 4 marzo, presso lo spettacolare centro di degustazione Idiom, un grande appuntamento dedicato al gusto e al Made in Italy.

“L’Italian Festival – spiega Pedro Estrada Belli – è la naturale conseguenza di un progetto ideato insieme a Roberto nel 2011, ovvero la nostra società di import, chiamata “Vinotria”, con la quale abbiamo iniziato ad importare e distribuire vini italiani nel mercato sudafricano. Portiamo nei migliori ristoranti del Paese circa 250 etichette, un lavoro difficile, perché difficile è comunicare il grande patrimonio enologico italiano, troppo spesso offuscato dai più blasonati vini francesi, ma col tempo abbiamo raggiunto ottimi risultati e abbiamo colto la curiosità nei confronti del Made in Italy”.

Per sfondare nel mercato sudafricano con i vini italiani Pedro e Roberto hanno condotto un lavoro delicato e certosino che nel 2016 è culminato nella nascita del centro degustazione presso la wineyard Idiom. Al piano terra della struttura hanno creato una sala dallo stile dinamico e contemporaneo dove l’utente può scegliere tra un’ottima selezione di maison italiane presentate attraverso masterclass o degustazioni guidate.

“Qui organizziamo degli incontri per comunicare il nostro retaggio culturale nel mondo del vino, il plusvalore dell’italianità con le sue varietà autoctone, la diversità come punto di forza. Non vogliamo solo vendere vino, ma vogliamo raccontarlo mettendone in evidenza i pregi, i possibili abbinamenti gastronomici e le differenze con i vitigni più conosciuti. L’Italian Festival si inserisce in questo progetto, è un modo in più per capire il Made in Italy attraverso un’atmosfera conviviale a base di vino, cibo e musica”.

E infatti, oggi e domani, nella bellissima cornice delle campagne del Somerset West, turisti, curiosi e appassionati potranno gustare i piatti della tradizione regionale nostrana cucinati da chef italiani, acquistare formaggi, salumi, pane artigianale, pasta fatta a mano, gelati, pasticcini e degustare vino, bollicine e birre artigianali. Un pezzo d’Italia in terra sudafricana cercando di conservare intatta l’autenticità di quello che meglio ci rappresenta nel mondo.

“Abbiamo messo in piedi per questa edizione un programma di eventi molto ricco – conclude Pedro Estrada Belli –. Sono previste aree di degustazione di vino dove gli ospiti potranno confrontare i vini italiani con le varietà di uva italiana coltivate localmente da Idiom, abbiamo allestito un’area interamente dedicata agli amanti delle bollicine italiane e un altro punto dove dilettarsi con corsi di pasta e pizza e scoprire l’arte della mozzarella”.

Insomma, l’Italian Festival è un’occasione in più per innamorarsi di un Paese come l’Italia che non solo vanta vini originali e una cucina sopraffina, ma ha fatto della convivialità e dello stare in tavola uno dei suoi punti di forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *